ACCLAMATIO

Compositore
Lorenzo Pusceddu
Arrangiatore
-
difficoltà
4
durata
9'12
formazione
Concert Band
Editore
Scomegna Edizioni Musicali
formato
Partitura e parti formato concerto
Codice Prodotto
ES B999.21A
GUARDA E ASCOLTA
Descrizione
La banda di Ales, alla quale il brano è dedicato, ha indirizzato l’attività degli ultimi venti anni, come molti altri complessi, in un percorso di crescita tecnica ed artistica. Lorenzo Pusceddu ha voluto sottolineare, in questa composizione che si articola in quattro distinti movimenti, alcuni degli aspetti che accomunano le bande che intraprendono questa strada. I movimento: il “Prologo” è un omaggio al direttore, il vero motore artistico della banda. “Della vitalità” descrive, attraverso una scrittura virtuosistica, l’entusiasmo che anima il gruppo e sul quale si basano i progressi. II movimento: “Del caos”, attraverso un linguaggio musicalmente più duro, racconta delle difficoltà, delle tensioni e degli ostacoli che sono inevitabili compagni di strada in questo percorso. III movimento: “Della serenità” è un andante dai toni semplici e pacati e rende omaggio a tutte le persone che, all’interno delle bande, contribuiscono a creare un clima di serena collaborazione, condizione essenziale per poter studiare e crescere insieme. IV movimento: in chiusura della suite non poteva mancare “Della celebrazione”: una celebrazione sobria e misurata, così come è nello stile delle bande, ma consapevole della crescita a cui questo percorso ha portato.
Prezzo: 136,00 €
Disponibilità  immediata
recensioni
  • Grandios Unser Motto für unser diesjähriges Frühjahrskonzert heißt "italienische Spezialitäten". Und da will ich natürlich unbedingt Originalkompositionen für Blasorchester auf dem Programm haben. Ich bereue meine Entscheidung für dieses Stück absolut nicht. Die Probenarbeit macht Spaß, da gibt es mehrere recht originelle Nüsse zu knacken. Insbesondere der weibliche Teil unseres Orchesters schwärmt für den lyrisch sehr schön gestalteten 3. Satz, der in starken Kontrast zum vorhergehenden Chaosteil steht. Grandios wie sich die Musik ins Chaos hineinmanövriert. Erst durch schräge Töne, und dann bricht einem die Eins weg, was dann in der Taktlosigkeit endet. Eine einmalige Nummer.
    Roland17 February 2015
  • . Un po' di Jean Sibelius, un pizzico di Ciajkovskij, una spolverata di Andrew Boysen e tanto, tanto Pusceddu. Questa l'alchimia che caratterizza una delle suites più riuscite del compositore sardo. Un Lorenzo Pusceddu che gioca a disorientare l'ascoltatore, rendendosi in alcuni momenti del brano completamente irriconoscibile. Poi viene fuori il suo stile inconfondibile, con i suoi temi e i suoi movimenti armonici, semplici ma solo in apparenza. Che dire? Missione riuscita. Peccato solo per l'ultimo movimento, carino ma non all'altezza degli altri tre.
    Blackliszt26 June 2016
Aggiungi una recensione

consigliati